Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2013

Abel

La musica rispecchia e accompagna le nostre emozioni e i nostri stati d'animo.
E' una interpretazione del tutto personale di un insieme di note e pause.

Art Pepper

Sax alto (1925 - 1982). E' uno dei maggiori altoisti emersi dopo Parker, forse sul piano di un Lee Konitz o di un Eric Dolphy, ma è molto meno noto di loro per ragioni extra-musicali. La sua esistenza, dibattutasi tra droga, malattie e carcere, ricorda da vicino quella di Chet Baker, e la sopravvivenza del suo talento ha del miracoloso.
Discografia e Wikipedia

Sky Blue And Black - Jackson Browne

Immagine
Cielo blu e nero

Nelle voci gridate l’un l’altro
Degli amanti su e giù lungo la riva del mare
Nel rumore delle onde e nelle grida
Dei gabbiani che volteggiano sulla spiaggia
Nei frammenti delle canzoni
Portate giù dal vento da una radio
Nel mormorio della città in lontananza
Basso e inquietante.

Sento il rumore del mondo in cui giocavamo
E la sin troppo semplice bellezza
Delle promesse che ci facevamo.

Se avrai mai bisogno di aiuto
Chiamami, sarò lì
Se avrai mai bisogno di aiuto
Senza tirarmi indietro, ti aiuterò
Cielo azzurro e cupo.

Dove le carezze degli amanti finiscono
E dove comincia l’animo dell’amico
C’è la necessità di essere separati e quella di essere un tutt’uno
E non serve a nulla lottare
Quando mi hai dato il mondo in cui ero
E un posto in cui opporre resistenza
Non ho mai capito quanto dubitassi di me
Quando avevo lasciato andare la tua mano.

Sì, ed ero molto più giovane allora,
E devo aver pensato che avrei capito
Se le cose stavano per finire.

E i cieli rotolavano
Come ruote su un percorso
E il no…

Tim Buckley

Immagine
Nato a Washington nel 1947, vive a New York e, all'età di quindici anni, va sulla costa occidentale, con Woody Guthrie nella mente e la voglia di diventare un folk singer, vero. Dal '63 frequenta da musicista (chitarra - voce) i circuiti folk di Los Angels e della Bay Area. Nei testi, viene coadiuvato dall'ex compagno di scuola Larry Beckett. Al Troubador di Los Angels trova l'ambiente a lui ideale, stende i primi pezzi personali e poi i capolavori. Negli anni '70 partecipa a numerosi film, interpreta una commedia di Satre, No Exit e scrive il soggetto della pellicola Fully Airconditioned Inside, mai girata. Nel 1975 muore per una overdose di morfina ed eroina. Come ogni folk singer, egli penetra le cause della disfatta e le denuncia a piena voce, è il 1966 e Buckley strappa alla Elektra l'album d'esordio, smette di credere alla "rivoluzione psichedelica" sfruttata ed inglobata per intero. Si avverte aria di disillusione per la scena contemporanea…

John Cale

Immagine

I quarant’anni di “The Dark Side of the Moon” dei Pink Floyd

Immagine
La doppia essenza della realtà risiede tra il percepibile e il non percepibile. Tra le cose percepibili rientra la materia, e tra il non percepibile si trova tutto ciò a cui noi non prestiamo attenzione, ma che in realtà influenza la nostra esistenza. La musica è materia e spirito insieme, e il dualismo che di base la caratterizza risiede nella percezione dei suoni e nelle emozioni che ci suscita, in contrapposizione con il suo lato oscuro, quello che non si sente e non si vede ma che in fondo si percepisce. The Dark Side of the Moon è anima e corpo insieme, è il prisma che divide l’onda, è la rifrazione, è filosofia, è arte, è scienza ed è quasi perfezione. Lo sperimentalismo musicale e concettuale dei Pink Floyd è quasi tutto racchiuso in queste tracce che oggi, 1 Marzo, compiono quarant’anni, le quali, seppur appartenendo ad una corrente musicale fuori dalla nostra frenesia, più che mai risultano attuali e contemporanee.
The Dark Side of the Moon finisce un millennio e ne comincia …

Buffalo Tom

Dopo alcune esperienze in varie college band, i Buffalo Tom incominciano la loro attività nel 1986 a Boston, Massachussets, dove frequentano i circuiti underground. L'incontro fondamentale è con il leader dei Dinosaur Jr., J. Mascis, produttore di "Buffalo Tom", l'album d'esordio che unisce rumore e melodia in pieno stile Hùsker Dù. Stesse prerogative si colgono in "Birdbrain", mentre in "Let me come over", forse il loro vertice artistico, le coordinate sonore iniziano ad ampliarsi verso una forma di american music più fruibile.
Discografia e Wikipedia

The Miles Davis Story

Immagine
Miles Davis è stato indiscutibilmente uno dei più grandi musicisti della storia del jazz. Questo documentario della BBC del 2001, traccia parte della sua straordinaria vita: la sua infanzia musicalmente precoce a St. Louis, il suo trasferimento a New York dopo la laurea dalla High School nel 1944, il suo primo periodo bebop, la nascita del Cool e il suo capolavoro Kind of Blue e la sua continua reinvenzione di se stesso negli anni '60 e '70, quando ha incorporato influenze rock e funk nella sua musica.
In questo documentario sono presenti interviste con molte delle persone che conoscevano Davis, le sue mogli e alcuni dei grandi musicisti che hanno lavorato con lui, come Jimmy Cobb, Shirley Horn, Clark Terry e Keith Jarrett. Il film comprende anche vecchie interviste con Dizzy Gillespie e con lo stesso Davis, morto dieci anni prima. Il documentario dura poco più di due ore ed è un ottimo modo per conoscere la vita del musicista. via

Lazarus Heart - Sting

Il Cuore Di Lazzaro

Oggi ha guardato sotto la sua camicia
c'era una ferita nella carne, così profonda e vasta
dalla ferita cresceva un adorabile fiore
da qualche parte nel profondo
si girò di fronte alla madre
per mostrarle la ferita in petto ardente come una torcia
ma la spada che lo aveva trafitto
era la spada che sua madre teneva in mano.

Ogni giorno un altro miracolo
solo la morte ci separerà
per sacrificare una delle tue vite
sarei il sangue del cuore di Lazzaro
il sangue del cuore di Lazzaro.

Anche se la spada era la sua protezione
la ferita stessa gli avrebbe dato potere
il potere per rigenerarsi nei suoi periodi bui
Lei disse che la ferita gli avrebbe dato coraggio e dolore
il genere di dolore che non puoi nascondere
dalla ferita cresceva un adorabile fiore
da qualche parte nel profondo

Ogni giorno un altro miracolo
solo la morte ci separerà
per sacrificare una delle tue vite
sarei il sangue del cuore di Lazzaro
il sangue del cuore di Lazzaro.

Ci sono degli uccelli sul te…

Pere Ubu - Modern Dance (1978)

Immagine
di Silvano Bottaro
La "danza moderna" opera prima dei Pere Ubu, rimane a distanza di trent’anni un disco straordinario. Ecco sì, straordinario è l’aggettivo che più gli si addice. Straordinario il nome Pere Ubu (Ubu Roi, pièce teatrale del commediografo francese di fine '800 Alfred Jarry), che non diceva niente a nessuno ma aveva un bel ’suono’. Straordinaria la voce di David Thomas, un gigante con i capelli a cespuglio che cantava con un vocione da orco. Straordinari i musicisti Revenstine, un cercarumori quando l’elettronica era tutt’altro che facile, il chitarrista Herman, un trasformatore elettrico da 125 in 380volts, la sezione ritmica di Krauss alla batteria e Maimone al basso che scandiscono una musica complessa e alienata. Straordinario il suono, un turbinio di note, con scenari post-industriali, schizofrenici e avanguardistici.
Gli Ubu si auto producono quattro singoli, uno più feroce dell’altro, prima di giungere a questo favoloso esordio. Il disco è tirato in …

Wall Of Voodoo - There's Nothing On This Side (1982)

Immagine

Jimi Hendrix

Il Blues è facile da suonare, ma è difficile da sentire dentro.

>>>>>>>>>> Etichette

Mostra di più